Rivalutare il primogenito

Diventare genitori può essere una delle esperienze più emozionanti della vita: da gioia, paura,  dubbi, fa sentire i futuri genitori fragili, insicuri, con mille domande e pensieri che affollano la mente. Eppure la felicità e pressoché totale? O forse no? La magia di diventare genitori è una fase esaltante dell’amore coniugale, tuttavia, è fondamentale preparare un contesto altamente positivo al bambino affinché realmente si inserisca nel mondo che lo circonda, un mondo che inizialmente è rappresentato dal nucleo famigliare per poi arrichirsi e completarsi  con l’appartenenza alla società. Continue reading

Quando la gelosia è una malattia

La gelosia non è un sentimento innato, ma appreso nel corso dell’esperienza di vita. La gelosia può manifestarsi a diversi livelli, gelosia normale, gelosia proiettata, gelosia delirante, gelosia ossessiva. La “normale” gelosia si manifesta soprattutto con dolore, stati di angoscia, stati d’ansia derivati dal vissuto cognitivo-emotivo causati dalla perdita  della persona amata, da ostilità verso un rivale, dalla tendenza ad attribuire a sé stessi la perdita subita, ed è conseguenza dell’amore per il partner, ella paura di perderlo. Continue reading

Lo mando all’asilo nido?

Quando nasce un bambino, la madre lavoratrice prende un periodo di maternità. In questo periodo la madre si occupa del bambino, pensa ai suoi bisogni.
Ma quando la maternità finisce, cosa faccio? Si chiede ogni madre che deve tornare a lavoro, Prendo “l’apettativa”? Lo mando al nido? Prendo una Baby-sitter? Impegno totalmente la nonna? Da qui iniziano una serie di valutazioni che porterà i genitori del bambino ad una scelta. Continue reading

Internet Addiction Disorder

Un recente studio effettuato da “ricercatori cinesi, diretti da Hao Lei dell’Accademia cinese delle scienze di Wuhan  ha mappato il cervello dei 17 giovani,  sia machi che femmine , tra i 14 e i 21 anni – affetti da “Internet addiction disorder”, “dipendenza da web”.
La ricerca ha individuato alcuni cambiamenti della sostanza Bianca del Cervello, rilevando interruzioni di alcune  connessioni cerebrali che possono generare “crisi di Astinenza”.

Continue reading

Il mio IO tra le righe.

La scrittura è forse l’unica forma di espressione umana che manifesti l’Io nei suoi tre aspetti: il conscio, l’inconscio e il subconscio. (Grafologia Giudiziaria pag. 13).

La nostra scrittura è una manifestazione dell’inconscio come attività motoria automatizzata, controllata dai centri neurovegetativi subcorticali; questo ne spiega l’alto grado di differenzazione individuale. I centri neurovegetativi è un  sistema infatti soggetto a vibrazioni continue, influenzato dalle emozioni e dalle stimolazioni ambientali.

Diverse sono le scuole di Pensiero che studiano la scrittura e attraverso essa individuano tratti di personalità sostanziali della persona. Continue reading

I genitori a contatto con le emozioni dei propri figli

Ogni genitore nel cercare di crescere al meglio il suo bambino segue il proprio manuale del bravo genitore, manuale che nasce e si struttura dalla sua storia, dal ricordo, inconscio o conscio, della propria esperienza dell’essere stato figlio e dalle vicissitudini, piacevoli e non, che la vita gli pone davanti.
Troppo spesso tuttavia in questo manuale viene omesso o attribuita secondaria importanza ad un aspetto fondamentale: insegnare al figlio a gestire ed esprimere le emozioni. Generalmente, guardando un bambino colpisce la sua spontaneità nel sorridere, piangere o rattristarsi quando qualcosa non va.

Continue reading